Prima di chiedere un prestito: tutto quello che ci sarebbe da sapere

Postato da il 31 dicembre, 2011 | Nessun Commento »

Sono così cattive le banche? Non sempre: associazioni di categoria e finanziarie in realtà hanno messo a disposizione sul web strumenti e consigli per non correre il rischio di sovra indebitarsi.
Si sta pensando di chiedere un prestito, sotto qualsiasi forma: carta revolving, finanziamento, credito al consumo, cessione del quinto eccetera. Ma forse, prima di imbarcarsi nell’avventura delle rate, vale la pena di ascoltare i consigli degli addetti i lavori. Assofin, associazione del credito al consumo e immobiliare per esempio, ha messo a disposizione degli internauti un comodo widget di facile utilizzo, chiamato Monitorata, per calcolare se il finanziamenti che si intende intraprendere sia sostenibile. Basta inserire pochi dati e si verrà collocati in una scala cromatica che indica con il verde una situazione sostenibile e con il rosso una situazione a rischio. Anche da Altroconsumo, portale di consumatori, ci sono dritte e consigli per risparmiare anche in caso di prestiti: non solo approfondimenti e indagini, ma anche tenere a mente una semplice regola: in genere, se possibile, i debiti che possiamo contrarre per essere “digeribili”, non devono superare il 30% del nostro reddito mensile. Ci sono poi i siti specializzati: in Rete è possibile trovare portali con guide e comparatori di finanziamenti, per sapere quanto eventualmente ci costerebbero le rate di un prestito e quali tassi applicano diverse banche o istituti. Navigate gente, navigate.

Categoria: In evidenzaPrestiti e web

Post tags

Redazione

» ha scritto 487 post

Devi fare illogin per postare un commento.

Il Network

Altri articoli in In evidenza, Prestiti e web (361 di 421 articoli)


Il credito al consumo continua a registrare dati negativi, anche se si sta riprendendo lievemente rispetto al 2010. Reggono i ...